Presentazione 2° edizione Stratocaster Day 2018

Amici stratocasteristi e non, save the date! Il giorno sabato 14 aprile, lo Stratocaster Club Italia presenterà la seconda edizione dello Stratocaster Day, un’intera giornata dedicata alla chitarra solid body più famosa di sempre. Nell’evento, organizzato tra gli altri da Francesco Balossino (alias C’èsco’s Corner) e Antonio Calvosa (alias Fuzzfaced), sarà possibile ammirare dal vivo (e in alcuni casi anche provare..) le Fender Stratocaster originali degli anni d’oro della Fender (50,60 e 70). Diversi ospiti durante la giornata interverranno discutendo la storia della Stratocaster, le modifiche apportate nel corso degli anni alla chitarra illustrando il confronto tra esemplari di varie annate, anche con dimostrazioni soniche direttamente dal palco. Insomma una giornata interamente dedicata e focalizzata al fascino e al mito della Fender Stratocaster, ripercorrendo insieme gli anni più importanti e belli di Leo Fender.

Ma non è finita qui. Infatti, all’interno dell’evento sarà possibile interagire direttamente con alcuni artigiani italiani che ne approfitteranno per esporre i loro prodotti. Sarà infatti presente il piccolo stand di Alberto Arcangeli della Dreamsong Pickup e l’angolo espositivo Handyman, che ha vociferato di nuovissimi esemplari di model-S e model-T appositamente realizzati per la data. Inoltre saranno presenti gli stand di numerosi collezionisti italiani e internazionali come Flavio Camorani, Vintage Authority, Six String Vintage, C’èsco’s Corner e molti altri tra cui Your Music e Centro Chitarre.
L’evento è stato pubblicizzato molto nelle ultime settimane e la presenza di così tanti collezionisti importanti ha fatto sì che le aspettative siano molto alte, tanto che anche la troup di Rai 3 sarà presente per documentare i momenti più salienti.

Come nella precedente edizione ci sarà il mercatino libero dell’usato all’interno del quale sarà possibile vendere liberamente, oltre ai propri strumenti musicali e relativi accessori, anche cd musicali e dischi in vinile di ogni genere musicale.

handyman-stratocaster

IL PROGRAMMA:

ore 11.00 – Accoglienza, ringraziamenti e presentazione delle chitarre esposte. “Quando la Stratocaster è una passione di famiglia”: introduzione allo Stratocaster Day con la musica di Gianluca e Valerio Caddeo.
ore 11.30 – L’evoluzione del suono della Stratocaster raccontata da Alessandro Bernardini attraverso una scelta di frasi e riff, suonati con strumenti vintage e moderni.
ore 12.00 – Non solo vintage: Michelangelo Di Bono presenta la sua Stratocaster Pro dopo una breve introduzione al Custom Shop (a cura di Antonio Calvosa).
ore 12.30 – L’evoluzione della Stratocaster negli anni ’50, ’60 e ’70. Breve excursus su alcuni Fender “myths”: clay dots, celluloide, fullerplast, finiture, colori solidi, duco/dupont, differenze nel modo di stendere il sunburst negli anni (a cura di Francesco Balossino). ore 15.00 – Luigi Panariello, promessa del blues made in Italy, presenta i suoi ultimi lavori confrontando le Fender vintage con le attuali produzioni Custom Shop.
ore 15.45 – Intermezzo live show blues & funk con Vincenzo Grieco (chitarra) e Marco Polizzi (basso), con la partecipazione straordinaria di Danilo Aiello (Your Music)
ore 16.30 – La Fender ed Eric Clapton. Un viaggio alla scoperta del legame tra Slow Hand e la Stratocaster: la sua signature e le sue principali chitarre raccontate da Giovanni Gelli. Riff e frasi dal sapore claptoniano suonati con l’esemplare master built di Todd Krause e con la Gold Leaf.
ore 17.15 – Il piccolo Doyle Bramhall italiano, Francesco Saverio Serretti, in versione lefty, testa le Stratocaster anni ’50 e ’60, catapultandoci in un fantastico mondo sottosopra.
ore 18.00 – Statocaster, fuzz e Jimi Hendrix: sulle note di Fulvio Feliçiano, immersi nelle sonorità tipiche del chitarrista afroamericano che ha rivoluzionato la storia della musica.

Lo Stratocaster Day si terrà il 14 di aprile a Morlupo, un paesino a pochi chilometri da Roma, presso la suggestiva location del Convento di S.M. Seconda, sito in Via Fra’ Carlo da Sezze, dalle ore 11 alle ore 20. L’ingresso è gratuito e per partecipare come ospite non è necessaria alcuna prenotazione.
L’area espositiva sarà attrezzata con un angolo ristoro per il pranzo e, per chi viene da lontano, c’è anche la possibilità di pernottare a costi più che abbordabili.

Se hai degli strumenti vintage e li vuoi esporre all’evento è necessario contattare l’organizzazione inviando un’email a questo indirizzo.

 

Seguici su Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *